Tettoia per posti auto: ci vuole il permesso a costruire del Comune?

 

Tettoia per posti auto

Tettoia per posti auto: ci vuole il permesso a costruire del Comune? 

Tettoia per posti auto: quali permessi servono?

La questione “tettoia per posti auto” è di profonda attualità nell’ambito giuridico come in quello edilizio. Sono in molti, infatti, coloro che si domandano se una pensilina, realizzata con il solo scopo di proteggere l’auto dalle intemperie, necessiti di presentazione di permesso a costruire presso l’Ufficio Tecnico Comunale. Continua “Tettoia per posti auto: ci vuole il permesso a costruire del Comune?” »

Per favore valuta l'articolo

Continua a leggere

Rottamazione cartelle esattoriali: pagamento entro luglio

rottamazione Cosa succede in caso di mancato pagamento oppure di ritardo nel versamento delle rate?

Chi aderisci alla definizione agevolata delle cartelle esattoriali (rottamazione) ha di certo ricevuto una comunicazione con le somme da pagare e i bollettini delle rate che sino scelte al momento della stesura del Modulo DA1.

Generalmente su ogni bollettino sono sempre indicati:

  • La scadenza del pagamento
  • L’importo
  • Codice RAV

Continua “Rottamazione cartelle esattoriali: pagamento entro luglio” »

Per favore valuta l'articolo

Continua a leggere

Che fare se l’Agenzia Entrate pignora una casa in comproprietà?

chiavi casaSe non vengono informate del pignoramento incombente, le due persone che hanno in comunione l’immobile la casa non può essere messa all’asta. In questo modo viene tutelato chi non è al corrente del debito fatto dal comproprietario, debito che oltre tutto ha portato i creditori ad aggredire la casa in comunione.

 

 

Continua “Che fare se l’Agenzia Entrate pignora una casa in comproprietà?” »

Per favore valuta l'articolo

Continua a leggere

Cosa si rischia se non si possiede lo scontrino?

Cosa si rischia se non si possiede lo scontrinoNell’ipotesi di un’evasione fiscale da parte di un commerciante, il cliente che ha appena acquistato un prodotto e si trova sulla strada con la sua busta della spesa senza alcun scontrino, non rischia alcuna sanzione da parte della Guarda di Finanza. Però può essere interrogato con alcune domande in riferimento alla vendita appena effettuata e, in seguito, accertare la violazione fiscale nei confronti del negoziante e del suo esercizio commerciale.

Nel 2003 fu abrogata la norma che prevedeva la sanzione anche nei confronti dell’acquirente che veniva trovato senza scontrino e, dunque, oggi non è più in vigore. A ricordare tutto ciò è una recente circolare del Comando della Guardia di Finanza che ha emanato le istruzioni operative per quanto riguarda i controlli su strada relativi al rilascio di scontrini e ricevute; gli agenti potranno interrogare i clienti con domande per ricevere informazioni sull’acquisto del prodotto ma non potranno, ovviamente creare situazioni di disagio o turbamento. Continua “Cosa si rischia se non si possiede lo scontrino?” »

Per favore valuta l'articolo

Continua a leggere

Proposta: togliamo il crocifisso dalle scuole

Proposta: togliamo il crocifisso dalle scuoleÈ diventato sicuramente un argomento spinoso che sembra riproporsi di continuo quello dell’esposizione del crocifisso nelle scuole, tanto da non riuscire a trovare un punto fermo sulla questione. Negli anni diverse sentenze si sono succedete quasi aggiungendo confusione invece che fare chiarezza: nel 2009 una sentenza della Corte europea per i diritti dell’uomo aveva sancito che “il crocifisso nelle aule era una violazione del diritto di educare secondo libertà di religione”, puntualmente ribaltata nel marzo 2011 dove in secondo grado la Corte sanciva l’impossibilità di stabilire l’influenza del crocifisso sugli alunni, non finendo però quella che, puntualmente in Italia, è diventata una polemica politica che supera i confini dell’argomento. Per dividere ancora gli italiani tra Guelfi e Ghibellini, laici contro democristiani, il tutto senza aggiungere molto all’argomento, anzi generando solo caos. Continua “Proposta: togliamo il crocifisso dalle scuole” »

Per favore valuta l'articolo

Continua a leggere
Chiudi il menu