Comportamenti sul lavoro che fanno rischiare il posto

Comportamenti sul lavoro che fanno rischiare il posto

Comportamenti sul lavoro che fanno rischiare il posto? Cerchi un avvocato del lavoro?

Ci sono comportamenti che portano al rischio di perdere il lavoro. Dall’abbandono della propria postazione alla discussione con il collega o peggio ancora con il titolare, dall’uso improprio del telefono dell’azienda al tempo passato sui social nelle ore di lavoro: il licenziamento diretto in seguito a condotte gravi.

Utilizzo improprio delle risorse aziendali

È successo spesso che in Cassazione si è ritenuto opportuno avvallare la richiesta di licenziamento del dipendente che ha utilizzato telefono, computer ed ogni dispositivo fornito dall’azienda per motivi di lavoro. Questo accade ogni qualvolta si metta in atto una condotta inadeguata ai doveri dell’impiegato che minano la fiducia tra le parti. Lo stesso vale per i veicoli aziendali utilizzati per scopi personali e quindi fuori rotta lavorativa.

Navigare su internet, social media e siti che non riguardano il lavoro

Se si ha l’abitudine di navigare su facebook nelle ore di lavoro si rischia di essere licenziati. Navigare sui social anche dal proprio smartphone o dai dispositivi personali è considerato motivo di allontanamento dal lavoro secondo la Cassazione. La motivazione è data dal furto di ore al datore di lavoro, ore che vengono dedicate invece ad attività di svago non concesse nelle ore lavorative. Lo stesso vale per la navigazione in internet in siti che non riguardano la propria attività lavorativa se poi si visitano siti porno o si scarica materiale pirata si rischia il penale.

Vedi anche  Divorzio Breve: Procedura e Costi

Pausa caffè prolungata

La pausa caffè deve rientrare nei minuti previsti dall’azienda, se questa viene prolungata oltre il limite consentito e per diversi giorni di seguito, il dipendente può essere licenziato. Questo provvedimento si prende soprattutto per le persone che occupano delle posizioni insostituibili come ad esempio una guardia giurata. Il rischio di allontanamento dall’azienda vale anche per chi si prende una pausa per fumare una sigaretta o per fare una ricarica al cellulare.

Relazioni amorose consumate sul luogo di lavoro

L’appartarsi con i colleghi mette in pericolo il posto di lavoro soprattutto se ciò avviene durante l’orario lavorativo e non nelle pause, tempo in cui si è liberi di condividere il proprio tempo come si preferisce. Nei casi più lievi vi può essere una sanzione, se il comportamento si ripete si può arrivare all’interruzione del rapporto di lavoro senza possibilità di rimedio.

Litigi fra dipendenti

La ragione e il torto non hanno alcun peso se il litigio avviene tra colleghi, la Cassazione ha stabilito che è possibile licenziare i dipendenti che discutono con i colleghi e aggredendoli per motivi non importanti. I dipendenti si devono comportare seguendo le regole del quieto vivere si devono evitare quindi provocazioni, liti, discussioni senza fondamento e risse tra lavoratori.
Se gli scontri tra colleghi continuano a ripetersi si può arrivare all’allontanamento dal lavoro con una sospensione fino ad arrivare al licenziamento definitivo.

Per favore valuta l'articolo

Chiudi il menu