Ricorso per Separazione Giudiziale

Ricorso per Separazione Giudiziale

Cos’è il ricorso per separazione giudiziale?

La separazione giudiziale è definita come quel procedimento civile contenzioso promosso con ricorso da parte di uno dei due coniugi al Presidente del Tribunale, volto all’ottenimento della sentenza di separazione coniugale quando si verificano fatti tali da rendere impossibile o intollerabile la prosecuzione della convivenza, o se da questa può derivare grave pregiudizio all’educazione dei figli.

In ogni caso, in base a quanto stabilito dalla Corte di Cassazione con sentenza n. 7178 del 1992, la separazione giudiziale può essere chiesta anche nei casi in cui un coniuge dovesse ritenersi distaccato (spiritualmente) o disaffezionato dall’altro coniuge.

A differenza della separazione consensuale, con la quale i coniugi raggiungono un accordo sui termini della separazione, in quella giudiziale la mancanza di accordo tra le parti fa sì che sia il Tribunale a stabilire le condizioni della separazione.

In base a quanto stabilito dall’art. 706 C.p.c. il Tribunale territorialmente competente per l’accoglimento del ricorso è il tribunale del luogo dell’ultima residenza comune dei coniugi o in mancanza, del luogo di residenza o domicilio del coniuge convenuto.

Procedura Separazione Giudiziale: documenti da presentare

Per ottenere la separazione giudiziale il nostro ordinamento prevede l‘assistenza obbligatoria dell’avvocato per ognuno dei due coniugi. Oltre che occuparsi della presentazione del ricorso separazione giudiziale, nel quale saranno contenute tutte le richieste da fare al giudice, corredate con le relative prove, l’avvocato rappresenterà la parte durante tutte le udienze.

Vedi anche  Legge Antifumo 2015: in arrivo i nuovi divieti

Guarda un modello di ricorso separazione giudiziale:  [ricorso per separazione giudiziale fac simile]

Insieme al modello ricorso separazione giudiziale vanno presentati i seguenti documenti:

  • l’estratto dell’atto di matrimonio,
  • il certificato di residenza dei coniugi,
  • Stato di famiglia dei due coniugi e
  • copia delle ultime tre dichiarazione dei redditi.

Una volta presentato il ricorso per separazione giudiziale verrà fissata la data della prima udienza di comparizione delle parte davanti al Presidente del Tribunale.

Durante questa udienza, il Presidente dovrà fare un tentativo di conciliazione delle parti e nel caso in cui dovesse fallire, i coniugi saranno autorizzati a vivere separatamente. Altra importante conseguenza della prima udienza di comparizione è quella dello scioglimento della comunione legale dei beni.

Separazione giudiziale: tempi

Ricorso per Separazione GiudizialeIn materia di tempistica occorre dire che la separazione giudiziale non ha tempi corti, a differenza di quanto avviene nella separazione consensuale dove in media i tempi di attesa vanno da alcune settimane, fino a circa 4 mesi.

Nella separazione giudiziale i tempi per arrivare alla pronuncia della sentenza dipendono da diversi fattori e dal grado di litigiosità dei coniugi. Può infatti accadere che l’indirizzo del coniuge convenuto sia sconosciuto e allora occorre attendere i termini affinché l’Ufficiale Giudiziario svolga tutte le formalità previste per legge. Se invece il coniuge non si presenta, nonostante la regolarità della notifica del ricorso, si procederà in contumacia.

Per evitare tempi troppo lunghi è necessario formulare fin dall’inizio richieste molto chiare, tutte corredate di prove. In questo modo il presidente del Tribunale avrà a disposizione tutto il materiale necessario per valutare e svolgere le proprie indagini. Ecco perché è necessario rivolgersi e farsi assistere da un buon avvocato.

Vedi anche  Furto di rame: carcere fino a 8 anni

In ogni caso, il tribunale prenderà quei provvedimenti urgenti necessari per tutelare la parte più debole e per definire le questioni legate ai figli, come il loro affidamento, spese di mantenimento e assegnazione della casa familiare.

Contro i provvedimenti temporanei presi dal Presidente del Tribunale, nel caso dovessero sopraggiungere nuovi fatti, si può ricorrere al Giudice istruttore e chiederne le relative modifiche. Può altre sì capitare che valutate le prove fornite dai coniugi, anche in assenza di una loro istanza, il Giudice istruttore possa modificare l’ordinanza presidenziale nel caso in cui non la ritenga conforme a risultanze probatorie.

Ricorso separazione giudiziale con addebito

Considerati i tempi abbastanza lunghi per arrivare alla sentenza definitiva, la legge prevede la possibilità per i coniugi di chiedere al giudice di pronunciare una sentenza non definitiva già alla prima udienza di comparizione delle parti, in modo che inizino a decorrere i termini per chiedere il divorzio. Con questa sentenza il Presidente del Tribunale dichiara le parti legalmente separate e si pronuncerà in merito alle questioni non controverse e su quelle che si rendono necessarie per tutelare i figli minori o comunque il coniuge più debole.

Può quindi accadere che la richiesta di divorzio, trascorso un anno dalla sentenza che dichiara la separazione legale dei coniugi, può essere presentata prima che arrivi la sentenza definitiva di separazione giudiziale.

Al giudice può essere altre sì chiesta la separazione con addebito nei confronti del coniuge che abbia tenuto una condotta contraria ai doveri che derivano dal matrimonio, come l’obbligo di coabitazione, di fedeltà e di assistenza morale e materiale. La pronuncia del ricorso per separazione giudiziale con addebito comporta in capo al coniuge, l’esclusione del diritto al mantenimento e ai diritti successori.

Vedi anche  Esdebitazione Equitalia: Avvocato per Pratiche Equitalia

Separazione giudiziale: costi

I costi della separazione giudiziale variano da caso a caso e sono decisamente più elevati rispetto a quelli della separazione consensuale. in particolare dipendono dai tempi necessari per arrivare alla sentenza di separazione, al numero di udienze fatte, all’eventualità di un ricorso in appello o anche in cassazione.
Per sapere in linea di massima quelli che possono essere i costi di una separazione giudiziale, non esitate a chiamare il nostro studio legale e vi verrà fornito un preventivo di spesa senza alcun impegno.

Per favore valuta l'articolo

Chiudi il menu